Intervista con Stella

800x600px_4columns_2rows_SubPage_Image_3

Perché era così importante per te creare una linea per bambini?

Desideravo creare una linea per bambini da quando sono diventata madre e probabilmente anche da prima. Avevo la sensazione che ci fosse un vuoto nel mercato e pensavo che l’abbigliamento per bambini dovesse avere prezzi accessibili e realistici, e al tempo stesso dovesse essere senza tempo e di qualità.

Come descriveresti i bambini che vestono Stella McCartney?

Credo che i bambini Stella McCartney abbiano una discreta consapevolezza di sé. È importante che siano liberi e pieni di energia e vitalità.

Da dove prendi l’ispirazione?

Traggo ispirazione da molti elementi diversi tra loro. Guardo indietro alla mia educazione e ai miei ricordi di quando ero bambina e li faccio confluire in alcuni dei pezzi che creo. Tengo anche in considerazione i capi che realizziamo per la collezione ready-to-wear e cerco di adattare alcuni elementi ai pezzi per i bambini.  E, naturalmente mi ispiro ai bambini e a volte provo a coinvolgerli nel processo creativo.

Quali sono gli aspetti importanti da tenere presenti quando si crea una linea per bambini?

Per me è importante creare pezzi di buona qualità e senza tempo che dureranno per sempre e che possono essere passati alle generazioni future.

Ci puoi parlare dei pezzi realizzati per il Meat Free Monday?

Abbiamo creato alcuni pezzi della collezione per aiutare a divulgare il messaggio di Meat Free Monday, un’iniziativa che ho lanciato con mio padre e mia sorella nel 2009. Il MFM è una cosa che dovrebbero fare tutti; è un piccolo sforzo che ha un impatto enorme.
Per ulteriori informazioni sull’iniziativa Meat Free Monday, visita www.meatfreemondays.com

Quali sono i pezzi chiave che i bambini dovrebbero avere nel loro guardaroba?

Capi da sovrapporre facilmente, non troppo voluminosi, in modo che i bambini si possano muovere liberamente, correre, saltare rotolarsi e, fondamentalmente, essere bambini. È anche indispensabile che questi capi consentano ai bambini di esprimere la propria personalità; capi che piacciano prima di tutto a loro, che mantengano una certa qualità e che non siano troppo studiati ed eccessivamente elaborati.

Quali sono secondo te le caratteristiche centrali della nuova collezione Primavera Estate?

È una collezione davvero ironica e stravagante, fino all’ultimo dettaglio. È dominata da stampe vivaci, che sprizzano colore e vitalità. Adoro le stampe con i dinosauri, le strisce di fumetti, i supereroi e le sirene effetto trompe l’oeil. Le stampe dovrebbero essere mischiate e sovrapposte, giocando su una gradazione, ed essere un po’ ribelli. Ci sono anche maglie pesanti in colori fluo adattate dalla collezione Ready to Wear e capi che sembrano provenire dal “baule dei travestimenti”, più eleganti ma comunque ironici.