Domande e Risposte con Stella

Stella_fragrance_clickthrough_700x464px

Com’è nata l’ispirazione per STELLA?

Desideravo creare un profumo che fosse tradizionale, che riflettesse la mia cultura inglese e che al contempo riunisse le mie fragranze preferite, giocando con contrasti e contrapposizioni, come nelle mie creazioni.

Che tipo di profumo desideravi creare?

Per STELLA volevo qualcosa di delicato e femminile come la rosa, da miscelare con un aroma intenso e più maschile come l’ambra per creare un contrasto tra fragilità e forza. STELLA è il mio primo profumo, porta il mio nome ed esprime la visione di una femminilità moderna e sicura di sé che amo e in cui ancora credo.

A cosa ti ispiri per il design dei flaconi?

Adoro le boccette di profumo. La creazione di un flacone è come un viaggio, una storia fatta di ricordi. Desideravo creare qualcosa di prezioso, che durasse per sempre, da custodire e tramandare alle persone amate.

Cosa rende la donna STELLA diversa dalle altre?

La donna Stella si distingue per i suoi punti di vista e non ha paura di riflettere la sua personalità nel modo di indossare gli abiti o nella scelta del profumo. È schietta, delicata, sicura di sé e naturalmente sexy. Vede la vita in modo moderno, desidera essere informata e coinvolta, avere un proprio punto di vista ma anche sentirsi viva e vivere il presente.

Qual è il tuo profumo preferito?

Sicuramente STELLA e ciò che rappresenta: la natura più autentica, la vita all’aria aperta, alcuni fiori, l’odore del mio cavallo e quello del respiro dei miei bambini al mattino… Sono molti gli odori che associamo ai momenti felici e a quelli tristi.

Negli anni com’è cambiato il tuo amore per i profumi?

Ho iniziato a scoprire i profumi da bambina, come chiunque altro: i ricordi della vita all’aperto, l’infanzia trascorsa in una fattoria biologica, i tantissimi fiori, l’amore per la natura – trasmessomi anche da mia madre – e le rose inglesi. Non passo mai davanti a una rosa senza fermarmi a sentirne il profumo. Mi affascina più l’odore che non la bellezza del fiore.

Chi consideri un’icona di bellezza?

Nella vita l’ispirazione mi viene dalle donne, quelle vere… Non ho un’icona di bellezza vera e propria ma mia madre ha esercitato grande influenza su di me. Si truccava poco ed era estremamente sicura di sé, mi ha influenzato molto. Per me essere una donna è stimolante e le considero un punto di partenza per tutto ciò che faccio.

Qual è il ruolo di un profumo nella vita delle donne?

Ha un ruolo emotivo, ti trasmette sicurezza, attrae le persone e ti fa sentire seducente. È un modo di amarsi e di amare una fragranza. È importante essere onesti con sé stessi e scegliere un profumo adatto, in modo che sia tu a indossarlo e non viceversa, e questo concetto rispecchia appieno il nostro marchio, la natura spontanea della maison Stella McCartney.

Esiste un legame tra moda e profumo?

Sono strettamente collegati: considero i miei profumi e le mie collezioni di moda complementari. La risposta più ovvia è che entrambi sono di grande glamour, rappresentano il sogno che diventa realtà e la possibilità di mostrare il meglio di sé. Per me il collegamento tra moda e profumo è più semplice e lineare: riflettono completamente la personalità e le cose che si amano.

Lavori da lungo tempo con Mert e Marcus: raccontaci della collaborazione per la campagna.

Lavorare con Mert e Marcus è stato fantastico, collaboriamo alla campagna pubblicitaria da anni. Conosco Marcus da quando ero giovanissima e ci stavamo tutti facendo strada nella scena londinese. Lavoriamo molto bene insieme e i nostri ottimi rapporti traspaiono in un certo senso nelle immagini finali: comprendono a fondo la donna STELLA e il modo in cui desideriamo rappresentarla.

Perché la scelta di Lara Stone come nuovo volto di STELLA?

STELLA celebra le donne e Lara ne è la rappresentazione perfetta. Incarna appieno l’idea del profumo: è una donna moderna, affabile e al tempo stesso sensuale. Lavorare con Lara è stato straordinario, ha grande carisma.