About Stella

Nata e cresciuta tra Londra e la campagna inglese, Stella McCartney si laurea al Central St Martins nel 1995. Il suo stile inconfondibile, improntato su un’elegante sartorialità e pensato per una donna sicura di sé, sexy e femminile, emerge già dalla sua prima collezione e nel 1997, dopo due sole stagioni, viene nominata Direttore Creativo di Chloé a Parigi, dove riscuote un notevole successo.

Stella McCartney lancia la sua omonima casa di moda in una joint venture al 50% con Kering Group e presenta la sua prima collezione a Parigi nell’ottobre 2001. Vegetariana da sempre, la stilista non usa né pelle né pelliccia per le sue creazioni. Le collezioni Stella McCartney vanno dal ready to wear femminile, agli accessori, alla lingerie, agli occhiali, ai profumi fino a una linea per bambini.

A oggi esistono 33 boutique monomarca Stella McCartney presenti in varie parti del mondo, tra cui Manhattan (Soho), Londra (Myfair e Brompton Cross), Los Angeles (West Hollywood), Parigi (Palais Royal), Milano, Tokyo, Shanghai e Pechino. Le collezioni sono distribuite in oltre 70 paesi grazie a una rete di 600 rivenditori, tra cui negozi specializzati e grandi magazzini e sono disponibili online in 100 paesi in tutto il mondo.

Nel 2003 Stella McCartney lancia il suo primo profumo, “Stella”. Pur continuando a lavorare alla sua linea personale, nel settembre del 2004 inizia una collaborazione a lungo termine con adidas. Particolarmente apprezzata, la collezione di abbigliamento sportivo “adidas by Stella McCartney” ha riscosso un successo sempre maggiore e si è ampliata col tempo rivolgendosi a diverse discipline sportive, quali corsa, ginnastica, yoga, tennis, nuoto, sport invernali e ciclismo.

Nel 2008 è stata lanciata una nuova linea di lingerie d’alta moda, fatta apposta per la donna moderna. Nell’inverno del 2010 Stella McCartney ha presentato la borsa Falabella: caratterizzata da dettagli di catena intrecciata, è diventata negli anni uno dei pezzi della stilista più venduti. Il 2010 segna invece il lancio della prima collezione Stella McCartney Kids, che cattura lo spirito e l’energia dei bambini di oggi ed è pensata per tutti i bimbi, maschietti e femminucce, da 0 a 14 anni. Nel 2011 gli occhiali creati da Stella McCartney, tutti realizzati in modo eco-sostenibile, vanno ad arricchire le sue collezioni, che da allora presentano anche una linea di occhiali da vista.

In occasione delle Olimpiadi del 2012, Stella McCartney è stata nominata da adidas Direttore Creativo del Team della Gran Bretagna: è la prima volta nella storia dei Giochi Olimpici che una stilista di fama internazionale disegna i capi di una nazionale per tutte le discipline delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi. Per celebrare le Olimpiadi di Londra 2012, Stella McCartney presenta un’esclusiva capsule collection di abiti da sera alla London Fashion Week.

L’impegno di Stella McCartney in favore della sostenibilità, evidente in tutte le sue collezioni, è parte integrante della filosofia del marchio, che si propone di essere un’azienda responsabile, onesta e al passo coi tempi.

Per ulteriori informazioni, visita il sito www.stellamcartney.com
Stella McCartney ha ricevuto diversi premi a riconoscimento del suo impegno nella moda e nel sociale:

2013 Elle Style Award come Best International Designer of the Year, Londra
H&M & Elle Conscious Award, Stoccolma
Le è stato inoltre assegnato un OBE (Officer of the Order of the British Empire) per il suo straordinario contributo all’industria della moda.

2012 British Designer of the Year agli Harper’s Bazaar Woman of the Year Awards
International Award, conferitole dalla rivista Telva, Madrid
Brand of the Year ai Luxury Briefing Awards, Londra
Nominata Designer of the Year e Brand of the Year dal British Fashion Council, Londra
Diventa inoltre membro onorario della University of the Arts London e finanzia una nuova borsa di studio destinata ai designer del Central Saint Martins che condividono i suoi valori etici.

2011 Riceve il Red Carpet Award dal British Fashion Council, Londra

2009 Premiata dal Natural Resources and Defense Council, New York
Inclusa nella classifica delle 100 personalità più influenti della rivista Time, New York
Nominata Woman of the Year dalla rivista Glamour in occasione degli Woman of the Year Awards, New York

2008 Best Designer of the Year agli Spanish Elle Awards, Barcellona
Green Designer of the Year, agli ACE Awards, New York

2007 Riceve l’Elle Style Award come International Designer of the Year
e come Best Designer of the Year, Londra
Best Designer of the Year ai British Style Awards, Londra

2005 Woman of the Year per Organic Style, New York

2004 Glamour Award come Best Designer of the Year, Londra
Star Honouree in occasione della Fashion Group International Night of Stars, New York

2003 Woman of Courage honoree durante l’evento di beneficenza Unforgettable Evening, Los Angeles

2002 Style Icon agli Elle Style Awards, Londra

2000 Designer of the Year ai Rover British Fashion Awards, Londra
Designer of the Year ai VH1/Vogue Fashion and Music Awards, New York

1999 Elle Style Awards come British Designer of the Year, Londra

Stella McCartney ha inoltre partecipato a progetti e collaborazioni d’eccezione:

2014 inizio della cooperazione con le organizzazioni The Nature Conservancy e Ovis XXI, sfociata nel lancio di una nuova lana pregiata eco-sostenibile per la collezione Autunno 2014. Tale lana, proveniente dalla Patagonia, contribuisce al recupero e alla salvaguardia del territorio.
Collaborazione con l’artista inglese Gary Hume per la collezione Autunno 2014: le sue illustrazioni impreziosiscono infatti i capi della linea ready to wear.

2013 Stella McCartney crea t-shirt esclusive per la campagna Red Nose Day del 2013, in favore dell’associazione benefica Comic Relief nel Regno Unito.
Lancio della capsule collection di Stella McCartney per Goop: questa collaborazione della stilista d’alta moda è disponibile esclusivamente su goop.com, il sito di e-commerce fondato da Gwyneth Paltrow.

2012 Stella McCartney è nominata da adidas Direttore Creativo del team della Gran Bretagna per le Olimpiadi e le Paralimpiadi.

2011 Realizzazione dei costumi per lo spettacolo Ocean’s Kingdom del New York City Ballet, il balletto frutto del sodalizio tra Paul McCartney e Peter Martins, presentato per la prima volta a New York.
Inizio della collaborazione, tuttora in corso, con l’Ethical Fashion Program dell’International Trade Center (ITC), volta a promuovere la creazione di accessori realizzati interamente a mano in Kenya, dalla stampa fino alla cucitura.

2010 Lancio di una linea di gioielli di scena in edizione limitata in collaborazione con la Disney, per celebrare l’uscita del film di Tim Burton “Alice in Wonderland”.

2009 Lancio di una collezione firmata Stella McCartney per Gap Kids: sodalizio durato due anni.
Stella McCartney crea esclusive t-shirt per la campagna Red Nose Day del 2009, in favore dell’associazione benefica Comic Relief nel Regno Unito.
Lancio della campagna di sensibilizzazione MEAT FREE MONDAY nel Regno Unito.
Creazione di una capsule collection per Net-a-porter, arricchita da stampe in edizione limitata firmate dall’artista Peter Blake.

2008 Lancio di un’esclusiva collezione da viaggio in edizione limitata in collaborazione con LeSportsac.

2007 Lancio di “Care by Stella McCartney”, la prima linea di trattamenti di lusso per la pelle, realizzata con principi attivi di origine biologica al 100%.

2006 Collaborazione con l’artista Jeff Koons per la collezione Primavera/Estate del 2006: i vestiti e gli accessori presentati a Parigi sono infatti decorati con le stampe dell’artista.

2005 L’esclusiva collezione “Stella McCartney for H&M” registra uno straordinario successo ed è esaurita in tempo record in tutto il mondo.
Collaborazione con il fumettista Robert Crumb per la realizzazione di una t-shirt in edizione limitata.

2004 Stella McCartney realizza ad hoc gli abiti per il Reinvention Tour di Madonna e per il tour estivo di Annie Lennox, nonché tutti i costumi di Gwyneth Paltrow e Jude Law per il film “Sky Captain and the World of Tomorrow”.

2003 Lancio della campagna “Absolut Stella”, con le illustrazioni di David Remfry, presenti lo stesso anno anche nella campagna pubblicitaria del marchio stesso.

2002 Collaborazione con l’artista Gary Hume per la creazione di t-shirt realizzate a mano, presentate in occasione di un’asta silenziosa presso la galleria parigina Thaddeus Ropac, organizzata in favore della RAWA, associazione per i diritti delle donne afgane.