Ispirata dall’idea del Meat Free Monday, Nicole Feliciano, direttrice e fondatrice del blog MomTrends, cucina ormai da qualche tempo deliziosi manicaretti vegetariani. Ed è proprio tra i fornelli che la incontriamo, per farci raccontare del blog e delle esperienze in cucina con le sue figlie.

Di dove sei e cosa ti ha spinto a creare il sito MomTrends?

Sono cresciuta ad Annapolis, nel Maryland, ed ho frequentato la Vanderbilt University. Sono entrata nel mondo delle vendite subito dopo la laurea. Nel prosieguo della mia carriera ho ottenuto l’ambito ruolo di buyer presso la sede di Ralph Lauren sulla Madison Avenue. Ho interrotto la mia carriera a tempo pieno nel mondo della moda per dedicarmi alla famiglia. MomTrends è nato dalla mia esigenza di continuare ad occuparmi attivamente di moda, ma alle mie condizioni. Volevo restare aggiornata su tutte le ultime tendenze e avevo bisogno di un luogo in cui raccogliere le scoperte e le scelte che desideravo condividere con altre mamme appassionate di moda. All’inizio dell’avventura di MomTrends sapevo di aver bisogno di un lavoro utile, capace di riflettere le mie nuove passioni. E MomTrends si è rivelato decisamente all’altezza delle aspettative. È stato fantastico scoprire che ci sono migliaia di mamme come me, che vogliono rimanere trendy anche dopo la nascita dei figli.

Perché hai deciso di lanciarti nell’esperienza dei Meat Free Mondays con la tua famiglia?

Durante l’estate del 2012 abbiamo trascorso quasi un mese in Asia. Abbiamo viaggiato e mangiato insieme tre volte al giorno, come una vera famiglia. Durante il viaggio ho potuto osservare con attenzione cosa consumavano le bambine. Seppur piacevolmente sorpresa dalla loro capacità di sopportare tutti i disagi legati agli spostamenti, la loro preferenza per carne e cibi fritti mi preoccupava un po’. Il viaggio si è rivelato un’ottima occasione per modificare le loro abitudini alimentari. Più pesce e verdura. Meno zuccheri e carne rossa. I cambiamenti introdotti sono diventati parte della nostra routine quotidiana, e, per assicurarci di continuare sulla buona strada, abbiamo preso l’abitudine di mangiare tutti insieme almeno 5 sere a settimana. Nel gennaio del 2013 ci siamo impegnati a rispettare la regola del “lunedì senza carne”. Si è trattato di una conseguenza naturale del nostro nuovo regime alimentare.

Da quanto tempo seguite questa tradizione?

Da circa un anno!

Qual è l’aspetto dei Meat Free Mondays preferito dalla tua famiglia? Le tue figlie ti aiutano a cucinare?

Hanno davvero apprezzato l’orto domestico che abbiamo avviato quest’estate. Mi hanno aiutata a piantare e coltivare tutte le verdure. I fagiolini sono stati i la sorpresa maggiore! Non credo che avrei cominciato ad occuparmi dell’orto se non mi fossi impegnata a rispettare la regola dei lunedì senza carne. Certi lunedì il 90% della cena proveniva dal nostro orto. Niente male per una ragazza di città che preferisce i tacchi alti agli zoccoli da giardino.

Come fai a rendere divertente l’esperienza culinaria domestica?

Pandora è sempre accesa, per garantirci un accompagnamento musicale costante. Le bambine possono partecipare a tutte le fasi della preparazione. E cerco sempre tovagliolini o posate buffe per rendere più piacevole il momento della cena.

Qual è il tuo miglior consiglio culinario per preparare un pasto vegetariano e nutriente per i bambini?

Comprate prodotti di stagione. Fare la spesa al mercato mi dà un sacco di idee. Spesso acquisto una verdura sconosciuta e cerco una ricetta online. Il cibo è più saporito e invitante se è di stagione. In questo momento sono attirata da fantastici ortaggi a radice.

Qual è il tuo segreto nel combinare il ruolo di mamma con quello dell’imprenditore impegnato?

Ho avuto le mie figlie tardi, ed ho potuto quindi fare parecchia strada prima del loro arrivo. E poi con l’età si acquisisce anche una certa saggezza. Mi dò il permesso di non rispettare l’equilibrio tra le cose. Alcuni giorni mi dedico solo alle mie figlie e accumulo un’incredibile mole di mail arretrate, mentre altri li passo in viaggio di lavoro, completamente assorbita dagli impegni, e non vedo le bambine per qualche giorno. Non ci sono giorni, settimane o mesi in cui l’equilibrio è perfetto, ma nel complesso funziona. E non sottovalutate mai l’effetto rigenerante di una lunga corsa!

Ci puoi parlare delle tue scelte natalizie nella moda per bambini?

Adoro le decorazioni di questo periodo dell’anno. Dai vestiti con le applicazioni alle giacche da maschietto con le toppe, l’importante è giocare con i tessuti e con i dettagli capaci di attirare l’attenzione.

Per saperne di più su MomTrends
Fotografie di Bellamy Blue